L’autunno ormai è cominciato. Che siate freddolose o meno, non potrete sottrarvi all’appuntamento annuale del cambio di stagione e…del cambio armadio! Il problema ogni anno è sempre lo stesso: come sbarazzarsi di tutti quei vestiti che non vi piacciono più? E soprattutto, come rimpiazzarli con altrettanti vestiti carini senza dilapidare il vostro conto in banca? La soluzione è semplice, divertente e soprattutto sostenibile: organizzare uno swap party a casa vostra!

swap-party

Ecco 5 cose da sapere assolutamente per organizzare lo swap party perfetto:

Cos’è uno swap party?

Lo swap party è un baratto, ovvero un’occasione in cui scambiare vestiti, borse, gioielli o piccoli oggetti che non vi servono o non vi piacciono più. Ma soprattutto è un modo originale e divertente per rinnovare il vostro guardaroba senza spendere nulla e in maniera ecosostenibile attraverso il recupero e il riuso di materiali che altrimenti finirebbero gettati via. In altre parole, permette di fare shopping in stile “non sprecare” senza rinunciare allo stile!

K-notes
• In Italia, solo il 12% dei vestiti usati viene effettivamente raccolto. Di questi, solo l’1% viene recuperato e destinato a famiglie bisognose.

Chi invitare allo swap party?

Il segreto è non invitare troppe persone, per evitare scene stile mercato del pesce. 6 partecipanti è un numero più che sufficiente. Scegliete delle persone che apprezzino il valore di scambiarsi vestiti usati (no alle amiche snob e dalla puzza sotto il naso) e ovviamente che abbiano dei vestiti carini che magari avete adocchiato da tempo!

K-action
• Assicuratevi che tutte le tue amiche sappiano cos’è uno swap party! Potreste ritrovarvele vestite a festa convinte che si vada a ballare in qualche locale in Corso Como!

No agli stracci!

Ricordatevi che vi state liberando dei vestiti che non usate più, non delle magliette strappate che fareste prima a trasformare in stracci per la polvere! Lasciate perdere i capi rovinati, strappati e sporchi, che potete invece gettare nei cassonetti gialli.

Disponete tutti i capi in bella vista

Non siete a un raduno di svuota cantine. Il vostro obiettivo è trovare un nuovo proprietario per i vestiti che non vi piacciono più, quindi abbiatene cura finché una delle vostre amiche non li sceglierà. Disponete tutto con cura su un piano liscio, se possibile su un tavolo, altrimenti scegliete un bel telo dalle tinte chiare (e senza macchie e strappi!). Se lo spazio ve lo permette, appendete i vestiti più belli su delle grucce – attireranno senz’altro l’attenzione e…il baratto!

Ricordatevi del camerino!

Anche se le vostre amiche vi hanno sempre detto “oddio, portiamo la stessa taglia!”, i vestiti che stanno bene a loro su di voi potrebbero riprodurre l’effetto “sacco di mele”. Assicuratevi quindi che ci sia uno spazio in casa con uno specchio, dove voi e le vostre amiche possiate cambiarvi e provare i vestiti.

Ricordate! Il principio alla base degli swap party è quello della condivisione: scegliere di donare la merce non scambiata ad una onlus locale potrebbe rivelarsi una bella iniziativa solidale.

Sembra facile no? Approfittate di un week end dove il freddo o la pioggia vi costringono a casa ed organizzate uno swap party con le amiche!

Shares
Share This

SEGUICI SU FACEBOOK!

Aggiornamenti su alimentazione naturale, salute, bellezza, risparmio e ambiente.

Komama

SEGUICI SU FACEBOOK!